SANITÀ

Scandalo sanità, in Basilicata presidente Pittella ai domiciliari

Scritto da CYBERMED NEWS
facebook Share on Facebook
C'è anche Marcello Pittella, presidente della Regione Basilicata tra le 22 persone arrestate (due in carcere e 20 ai domiciliari), dalla Guardia di finanza di Matera, "coinvolte a vario titolo in fatti riconducibili a reati contro la pubblica amministrazione". Per il Governatore lucano sono scattati i domiciliari e gli arresti riguarderebbero in particolare nomine, concorsi e incarichi nelle aziende sanitarie lucane. Gli accertamenti eseguiti dalla Procura della Repubblica di Matera e dalla Guardia di Finanza hanno evidenziato il “totale condizionamento della sanità pubblica da parte di interessi privatistici e da logiche clientelari politiche” ha detto il Procuratore Pietro Argentino nella conferenza stampa sull'inchiesta sulla sanità lucana che ha portato a 22 arresti.

“Le vicende emerse in queste ore in Basilicata, se confermate dall'inchiesta, gettano un'ombra inquietante sulla gestione della Sanità pubblica” ha commentato il ministro della Salute Giulia Grillo in una nota. “Seguirò con la massima attenzione gli sviluppi dell'inchiesta. Che intanto conferma la necessità di spezzare definitivamente il cordone ombelicale che lega la gestione della sanità ad un pesante e spesso illecito condizionamento dalla politica e dei partiti. Come abbiamo scritto a chiare lettere nel nostro programma di governo, questo intreccio non potrà più essere. E come ministro della Salute ribadisco che mi impegnerò con tutte le mie forze a combatterlo”.
 
http://www.federfarma.it/Edicola/Filodiretto/VediNotizia.aspx?id=17457&titolo=Scandalo-sanita,-in-Basilicata-presidente-Pittella-ai-domici
 

Categoria:
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok