ALIMENTAZIONE SALUTARE

Stop alle aranciate senza arance

Scritto da CYBERMED NEWS
facebook Share on Facebook
arance

Più succo d'arancia nell'aranciata. È entrato ufficialmente in vigore il provvedimento nazionale che innalza dal 12% al 20% il contenuto di succo d'arancia delle bevande analcoliche prodotte in Italia e vendute con il nome dell’arancia a succo o recanti denominazioni che a tale agrume si richiamano.

 

Come spiega la Coldiretti, l’innalzamento del contenuto di succo d’arancia modifica dopo 60 anni una norma del 1958 e mira, in primo luogo, a tutelare la salute dei consumatori adeguandosi ad un contesto programmatico europeo che tende a promuovere una alimentazione più sana ed a diffondere corretti stili alimentari.

Con la nuova norma, ha precisato la Coldiretti, si contribuisce, inoltre, ad offrire il giusto riconoscimento alle bevande di maggior qualità riducendo l’utilizzo di aromi artificiali e soprattutto di zucchero la cui elevata concentrazione potrebbe essere utilizzata per sopperire alla minore qualità dei prodotti.

Coldiretti consiglia ai consumatori di verificare che nelle etichette delle aranciate sia indicata l’effettiva presenza di un contenuto in succo minimo del 20% poiché la norma prevede che le bevande prodotte anteriormente alla data di inizio dell’efficacia delle disposizioni possano essere commercializzate fino ad esaurimento delle scorte.

http://www.informasalus.it/it/articoli/stop-aranciate-senza-arance.php


I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta