POLITICA SANITARIA

Ossigeno, due produttori impugnano parere del Ministero su oneri accessori

Scritto da CYBERMED NEWS
facebook Share on Facebook
 
Federfarma si costituirà in giudizio con il ministero della Salute contro il ricorso presentato al Tar Lazio da due ossigenisti (Sapio Life e Air Liquide Sanità Service) per impugnare il parere dello stesso dicastero sugli oneri accessori fatturati dalle aziende produttrici. L’intervento del Ministero risale al 6 ottobre scorso ed era stato sollecitato dalla Federazione perché sempre più spesso le imprese del settore scaricano sulle farmacie costi aggiuntivi come noleggio o trasporto del contenitore.


Accolte le perplessità del sindacato, l’Ufficio Legislativo della Salute aveva sancito l’illegittimità di pratiche come l’applicazione di una «caparra cauzionale» sulle bombole o di ricarichi per il noleggio, tanto al paziente quanto al farmacista. In attesa del pronunciamento del Tar e considerato che le aziende ricorrenti non hanno chiesto la sospensiva, si legge nella circolare diffusa ieri da Federfarma per dare conto degli sviluppi, le farmacie possono continuare ad applicare il parere del Ministero e dunque rifiutare ai fornitori il pagamento di oneri diversi dal costo del farmaco.
 
http://www.federfarma.it/Edicola/Filodiretto/VediNotizia.aspx?id=16119&titolo=Ossigeno,-due-produttori-impugnano-parere-del-Ministero-su-o

Categoria: