CYBERMED NEWS - Higher Medical Scientifc Information and Research

VETERINARIA

Rev, ormai certo il rinvio. Tutti ancora impreparati per messa a regime del sistema

Scritto da CYBERMED NEWS
facebook Share on Facebook
Il Ministero della Salute ha ufficiosamente comunicato il rinvio dell’implementazione della ricetta elettronica veterinaria al giorno successivo la pubblicazione del Decreto ministeriale in Gazzetta Ufficiale.  Resa disponibile sul sito del Ministero anche la bozza del Decreto ministeriale in questione, che conferma le anticipazioni rese da Federfarma. 

In merito all’effettiva data della pubblicazione in Gazzetta del Decreto, è estremamente difficile fare delle previsioni anche in considerazione del fatto che una cospicua percentuale di veterinari non hanno ancora  disposizione le credenziali di accesso.  Tuttavia, il ritardo della sua pubblicazione potrebbe non essere solo il frutto dei mancanti passaggi burocratici (firma del Ministro, controllo in Corte dei Conti, pubblicazione in Gazzetta Ufficiale), ma legato piuttosto al fatto di poter disporre di più tempo che “….permetterà di agire ancora sul sistema cercando di mettere in atto i correttivi necessari per risolvere le criticità ancora esistenti e semplificando alcuni passaggi.” “Ci deve essere semplificazione operativa e in questo momento non è così”. In altre parole, il Ministero sembrerebbe essersi reso conto - a pochi giorni dall’entrata in vigore di una riforma di una notevole importanza e complessità - di come il sistema ideato e messo a punto dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Teramo non reggerebbe oggi alla fase a regime.

Per quel che riguarda le farmacie - che non sono mai state coinvolte nella fase sperimentale della ricetta elettronica - Federfarma ha più volte fatto presente l’estrema difficoltà di rendere operative le oltre 19.000 farmacie sulla base di un sistema fondato sulla richiesta di nuove credenziali, duplicando il lavoro svolto a suo tempo al momento del “lancio” della ricetta dematerializzata ad uso umano.

La decisione finale del Ministero, di permettere alle farmacie anche l’utilizzo delle credenziali usate per la spedizione della ricetta dematerializzata (confermata nella bozza di decreto pubblicata il 19 dicembre u.s.), sana l’enorme difficoltà di far chiedere (e soprattutto ricevere) a tutte le farmacie nuove credenziali. 

Permettere di procrastinare l’entrata in vigore della REV alla pubblicazione del Decreto, garantirà quanto meno alle farmacie di poter utilizzare le credenziali in uso per la ricetta Dem (operative, secondo quanto comunicatoci da SOGEI, dal giorno dopo la pubblicazione) ed eviterà di “tagliar fuori” tutte le farmacie che non sono ancora riuscite ad ottenere le credenziali da parte del Ministero della Salute.
 
https://www.federfarma.it/Edicola/Filodiretto/VediNotizia.aspx?id=18454&titolo=Rev,-ormai-certo-il-rinvio-Tutti-ancora-impreparati-per-mes
 

Categoria:
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta