SANITÀ

Genova, cannabis terapeutica: chiesta convenzione tra Gaslini e farmacie

Scritto da CYBERMED NEWS
facebook Share on Facebook
L’Istituto Gaslini di Genova dovrebbe firmare una convenzione con le farmacie private per assicurare la fornitura di olio di cannabis terapeutica, dal momento che oggi l’ospedale non è in grado di erogarne quantità sufficienti a coprire le terapie dei pazienti in cura.

A chiederlo al Direttore Generale dell’ospedale, Paolo Petralia, sono i consiglieri Gianni Pastorino (capogruppo Rete a Sinistra/Liberamente Liguria) e Luca Garibaldi (Partito Democratico), in una lettera inviata proprio ieri.

“Così si nega il diritto alle cure e la continuità terapeutica – puntualizzano Pastorino e Garibaldi -. Ragionevolmente, l’unica soluzione per superare il problema è che il Gaslini stipuli una convenzione con le farmacie che producono preparati galenici, in modo che tutti i pazienti possano avere accesso all’olio di cannabis, unanimemente riconosciuto dai medici come metodologia più efficace per la salute e il benessere quotidiano del malato”.

In regione, esistono già 2 precedenti: nel 2016 ASL1 Imperiese ha siglato un accordo con le farmacie, e lo stesso ha fatto pochi mesi fa il Policlinico San Martino di Genova. Il Gaslini, dunque, potrebbe muoversi con le medesime coordinate. I consiglieri, poi, sempre nella lettera ricordano che lo stesso Assessore Viale si è impegnata, anche in consiglio regionale, a favorire l’istituzione di tali convenzioni.

In Liguria sono quasi 1000 i pazienti che hanno diritto alla cannabis terapeutica, ciononostante si riscontrano ancora seri problemi, che vanno dalla carenza dei preparati alla mancata valutazione del reale fabbisogno regionale.
 
http://www.federfarma.it/Edicola/Filodiretto/VediNotizia.aspx?id=17731&titolo=Genova,-cannabis-terapeutica-chiesta-convenzione-tra-Gaslin
 

Related Articles
Categoria:
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta