RICERCA

Vizio del fumo, gene favorisce ricadute dopo aver smesso

Scritto da CYBERMED NEWS
facebook Share on Facebook
Scoperto un gene che favorisce le ricadute nel vizio quando si tenta di smettere di fumare. È il risultato di uno studio francese condotto tra Institut Pasteur e CNRS, in collaborazione con l'Università della Sorbonne e Inserm, Si tratta di una "mutazione" già nota per essere coinvolta nella sensibilità alla nicotina e che ora sembra anche giocare un ruolo nel favorire le ricadute dopo aver spento l'ultima bionda, rivela la ricerca condotta su topini e pubblicata sulla rivista Current Biology.


Gli scienziati francesi hanno concentrato l'attenzione su un gene già noto per il suo legame con il fumo, CHRNA5. Questo gene, presente in circa il 35% degli europei, si associa a maggior rischio di fumare, di essere dipendenti da nicotina. Così in questo studio gli esperti hanno trasferito il gene nel Dna di topolini e visto che in sua presenza i topolini - resi nicotina-dipendenti - mostrano più marcati sintomi di astinenza quando si nega loro la nicotina.

È possibile che questa sindrome d'astinenza così marcata renda più facile ricadere nel vizio a chi sta tentando di smettere. Secondo i ricercatori sviluppare farmaci che si leghino alla proteina prodotta da CHRNA5 (un componente essenziale dei recettori della nicotina presenti nel cervello) potrebbe rivelarsi risolutivo nella lotta al vizio del fumo, aiutando i fumatori a smettere senza difficoltà.
 
http://www.federfarma.it/Edicola/Filodiretto/VediNotizia.aspx?id=17925&titolo=Vizio-del-fumo,-gene-favorisce-ricadute-dopo-aver-smesso
 

Related Articles
Categoria: