POLITICA SANITARIA

Lavoro: Farmindustria, settore modello per qualità occupati

Scritto da CYBERMED NEWS
facebook Share on Facebook
«La buona salute è un diritto con molti significati. La ricerca e l'innovazione sono 'buona salute'. Così come lo sono la sostenibilità del sistema, la crescita economica e la possibilità di offrire lavoro di qualità», dice Massimo Scaccabarozzi, presidente di Farmindustria, alle 'giornate del lavoro' della Cgil a Lecce.

«Grazie anche alla ricerca farmaceutica abbiamo guadagnato, dagli anni '50, 3 mesi in più ogni anno, 6 ore al giorno anche oggi. Con costi dei farmaci per il servizio sanitario nazionale inferiori alle media europea».

E aggiunge: «L'industria farmaceutica in Italia è anche sinonimo di lavoro qualificato con il 90% degli addetti laureati o diplomati. Senza dimenticare che il 42% degli addetti sono donne, spesso con ruoli di primo piano in posizioni strategiche. Un'industria giovane, quella farmaceutica, che negli ultimi due anni ha assunto soprattutto under 35, quasi tutti con contratto indeterminato. Collaboratori che possono contare su servizi di welfare all'avanguardia. L'Italia del farmaco ha conquistato il primo posto in Europa per produzione industriale, superando la Germania. Successi che le imprese vogliono consolidare con una governance attrattiva per gli investimenti».
 
http://www.federfarma.it/Edicola/Filodiretto/VediNotizia.aspx?id=17793&titolo=Lavoro-Farmindustria,-settore-modello-per-qualita-occupati
 

Related Articles
Categoria:
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta