MEDICINA NON CONVENZIONALE

Un caso di glaucoma trattato con il rimedio omeopatico Carcinosinum

Scritto da CYBERMED NEWS
facebook Share on Facebook
omeopatia

Il glaucoma cronico semplice è una malattia oculare abbastanza frequente - oggi si stima ne soffra il 4% della popolazione.

L'alterazione consiste in un aumento della PRESSIONE INTRAOCULARE, per un ostacolo nei meccanismi normali del deflusso dell'umore acqueo, per cui si arriva a danneggiare le fibre del nervo OTTICO e conseguentemente ad alterazioni, prima periferiche poi centrali, del CAMPO VISIVO sino alla CECITA', se non si interviene con le dovute terapie.

 

PRIMA VISITA 21/2/97

È un allenatore di pallavolo per ragazzi, di anni 48, che viene in studio per l'ennesimo consulto Oculistico. Non ha pace da quando gli è stato diagnosticato un glaucoma cronico e ancora peggio da quando con l'uso del collirio a base di Beta bloccanti ha iniziato a lamentare disturbi della sfera sessuale.

Mi dice: non ho più un'erezione normale, è diventata flaccida e dura poco. Il glaucoma mi dà bruciore agli occhi e un senso di durezza che ho sempre percepito, cioè la sensazione di avere i bulbi duri come pietra. Ho anche un cefalea in fronte e le tempie di pulsano. Sono molto ansioso, nervoso, sempre preoccupato, anche se forse non si vede tanto perché mi trattengo.

L'ansia la sento al petto, se devo fare qualcosa, come un impegno, un viaggio, un incontro; mi capita anche di urinare spesso sento che il petto si chiude, devo alzarmi, fare un bel respiro, mi sembra di crollare.

Ho bruciori al basso ventre, crampi allo stomaco e spesso ho diarrea con dolori all'ano . ho anche fatto un intervento per ragadi . ho la sensazione di palla, di qualcosa di duro sopra l'ombelico; se schiaccio ho dolori riflessi su tutto l'addome.

Ho anche l'ansia di arrivare in orario, se arrivo in ritardo non riuscirei a giustificarlo; ho la sensazione di tremori alle braccia.

Mi agito se sto male; invece quando sono malati gli altri trovo sempre un'energia nascosa, sono superattivo, accudisco tutti senza sentire fatica. Ho molta paura per la mia salute, ogni minimo fastidio è una cosa grande, potrei avere il cancro, ho anche paura di morire e di soffrire fisicamente, però se sto male devo stare da solo e non posso avere gente intorno.

Da metà Aprile mi viene una allergia alle polveri ed alle graminacee; ho starnuti, il naso che cola, bruciori agli occhi.

Forse sono così perché ho avuto un'infanzia travagliata, ho perso mio padre a 2 anni.

Non ho hobby particolari: mi piace stare al mare, mi piace molto la musica. E poi ho il mio lavoro con i ragazzi che mi piace e mi impegna.

Prescrivo CARCINOSIUM 200K 1 tubo dose.

SECONDA VISITA 14/4/97

Sono stato malissimo per 10 giorni, mi è venuta una sensazione fortissima di occhio duro a sinistra; avevo l'ansia triplicata ed estrema debolezza.

Per tutto questo tempo ho sentito un odore puzzolente di sebo bruciato che veniva dal torace dove avevo una cisti di grasso che adesso è sparita.

Ho avuto un senso di oppressione alla testa che sembrava si staccasse e andasse via dal corpo.

Il 3 marzo me lo ricorderò sempre, mi sono svegliato, era una vita nuova; mi sentivo bene, carico psicologicamente, con tanta voglia di fare.

Non ho più ansia quando alleno i miei ragazzi. Sto dormendo bene. Non ho problemi fisici. Non ho più gli occhi duri, me li posso toccare e mandare indietro senza fastidi.

La pressione dell'occhio è bassa (12mm hg); sospendo l'ipotonizzante e gli misuro spesso il tono oculare nelle settimane successive.

Torna dopo 3 settimane, è preoccupato, mi dice: sono comparsi dei dolori articolari, prima a fasi alterne che passavano spontaneamente, poi dolori fortissimi muscolari ai tendini degli avambracci e nelle dita, anche all'articolazione della spalla.

Mi alzo la mattina e come poggio i piedi per terra mi vengono dolori dappertutto, sono come indolenzito, sarà perché ho delle spese forti da fare e mi sono agitato. Ma se io muoio, come fanno in casa a sopravvivere?

Quella sensazione che sentivo nel petto, che mi faceva mancare il respiro e mi accelerava il battito, adesso è più leggera e mi va verso la gola e la spalla sx come se avessi dentro uno strappetto muscolare.

Avevo ogni tanto della raucedine e un fischietto che andava a sx giù del polmone.

Poi le volevo dire che è sparito un sintomo curioso che avevo e di cui mi ero dimenticato di dirle: prima di avere un rapporto sessuale mi venivano due o tre starnuti, sempre.

Abbiamo riso tanto con mia moglie, è una sua grossa fan, mi vede meglio, cambiato, anche sessualmente, l'erezione va molto meglio.

Ho sempre avuto grande rispetto per il prossimo, ho aiutato tutti nel limite del possibile, ho saputo ascoltare, consigliare.

Penso di aver tardato la relazione con l'altro sesso perché dovevo ascoltare tutti e mettermi a disposizione.

Nel gruppo vorrei far valere le mie ragioni, se lo faccio è sempre con gran difficoltà, mi sento gli occhi addosso, mi creo angoscia per non dire idiozie; ho paura di essere ripetitivo o non dire niente di sensato; la gente da me si aspetta qualcosa.

Sono pignolo e metodico, anche se vedo i risultati io dico sempre che il successo è una serie di eventi che non sempre si possono ripetere nella vita.

Sono troppo buono con tutti mi dispiace dire di no.

Prescrivo CARCINOSINUM MK

03/06/97

Ho avuto per 10 giorni un discreto rossore e bruciore agli occhi.

Avevo una leggera sensazione di bruciore agli intestini e alla minzione ed un dolore in zona sottombelicale; lo avvertivo di più seduto mentre guidavo o se accavallavo le gambe. Adesso è tutto rientrato.

Non sono più stitico; prima faticavo a farle uscire, mi facevo delle belle sudate; adesso può essere difficile l'inizio, ma poi è normale.

Il sonno è profondo dormo bene.

La pressione oculare è ancora sorprendentemente normale.

28/10/97

Sto di nuovo male, è successo da qualche giorno. Stavo facendo fare un esercizio in palestra ai ragazzi e non sono riuscito a farlo eseguire come avrei voluto, nonostante la spiegazione, lo hanno trovato difficile e non sono riusciti a farlo.

Mi sono messo in discussione. Posso fare questo lavoro? Cosa pensano di me? Debbo continuare a farlo?

Ho avuto una crisi di pianto. Sono di nuovo con la mia ansia, la mia angoscia, le mie paure.

La pressione oculare è sempre normale.

CARCINOSIUM XMK

15/12/97

Ho pianto per mezza giornata appena preso il rimedio; piangevo sulle spalle di mia moglie e dicevo che non sarei più andato a lavorare; ero disperato, con una angoscia terribile; tutta la mia vita era li, ma è durato poco, poi all'improvviso, tutto bello, sono pieno di casini ma sono sereno, va bene così; non mi devo preoccupare del giudizio degli altri.

Ho sognato catastrofi. In un pezzo di mare dove sono stato a pescare c'era tanta gente come per una gara; c'erano due grosse navi, una di queste affonda di fronte a me, unico superstite uno che viene salvato. Io ero spettatore non protagonista. In un altro ero in una piazza e guardavo la processione; il sacerdote lasciava le fila e veniva verso un gruppo di ragazzi rimproverandoli che non si erano messi in processione, poi si gira verso di me e mi dà una brutta occhiata; io ero dietro una colonna e mi sono nascosto; stava rimproverando anche me.

Non ho più avuto problemi fisici. Sto bene. Sento che posso affrontare tutto meglio. Riuscire ad affrontare la giornata senza l'ansia e l'angoscia di prima è una sensazione meravigliosa. Ci sono più giorni adesso in cui sono allegro e di buon umore, prima erano una rarità.

A tutt'oggi lo vedo ogni sei mesi per il controllo del tono oculare e del campo visivo. Tutto normale.

http://www.informasalus.it/it/articoli/glaucoma-trattato-rimedio-omeopatico-carcinosinum.php


Related Articles