MEDICINA NON CONVENZIONALE

Giornata mondiale Omeopatia. Le imprese: vendite in calo

Scritto da CYBERMED NEWS
facebook Share on Facebook
Dopo anni di segno positivo, calano del 7,2% i fatturati delle aziende di medicinali omeopatici, passando da 349 milioni nel 2016 ai 324 del 2017. Un vero e proprio 'tonfo' "non dettato da una disaffezione degli italiani, ma dal ritiro di quasi 10.000 dei 13.000 prodotti in commercio". E' quanto spiega Omeoimprese in occasione della Giornata Internazionale della Medicina Omeopatica, celebrata ieri.

“In Italia - spiega Giovanni Gorga, presidente dell'associazione rappresentativa delle aziende italiane di farmaci omeopatici – “sono 9 milioni le persone che ricorrono almeno una volta all'anno all'omeopatia, vale a dire un italiano su cinque. Ma il comparto quest'anno paga il prezzo di una "razionalizzazione fisiologica dei listini a seguito della regolamentazione che ha consentito allo Stato di incassare oltre 4 milioni di euro per le tariffe di registrazione".
In base al Decreto Legislativo 219/2006, infatti, i medicinali omeopatici da gennaio 2019 saranno in vendita solo se completi di l'Autorizzazione all'immissione in commercio (Aic) assegnata dall’Aifa. Ma in questi anni, viste le alte tariffe di registrazione, le aziende ne hanno fatto richiesta solo per i prodotti più venduti, eliminando dai listini quelli meno usati.
 
http://www.federfarma.it/Edicola/Filodiretto/VediNotizia.aspx?id=16872&titolo=Giornata-mondiale-Omeopatia-Le-imprese-vendite-in-calo