ALIMENTAZIONE SALUTARE

Dieci allarmi alimentari al giorno nel 2018

Scritto da CYBERMED NEWS
facebook Share on Facebook
supermercato

Nel 2018 ci sono stati dieci allarmi alimentari al giorno. Nei primi nove mesi dell'anno sono scattati 2654 allarmi alimentari, il 60% provocato da prodotti di origine extra Ue (dati Rasff). Sono questi alcuni dei dati diffusi dalla Coldiretti, una delle nove organizzazioni che hanno lanciato  l’Iniziativa dei Cittadini Europei “Eat ORIGINal! Smaschera il tuo cibo” in cui si invita la Commissione europea a imporre la dichiarazione obbligatoria d’origine per tutti i prodotti alimentari al fine di impedire le frodi, tutelare la salute pubblica e garantire il diritto dei consumatori all’informazione.

 

“Tra i maggiori pericoli spiega Coldiretti – ci sono la presenza di microrganismi patogeni, le micotossine, i residui di fitofarmaci, la contaminazione da metalli pesanti o la presenza di corpi estranei o non autorizzati”. L’iniziativa vuole dunque aiutare a rintracciare i prodotti a rischio e rispondere anche alle esigenze dei consumatori.

“Si tratta – continua Coldiretti – di completare a livello comunitario il percorso di trasparenza iniziato dalla carne bovina dopo l’emergenza mucca pazza nel 2002, mentre dal 2003 è d’obbligo indicare varietà, qualità e provenienza nell’ortofrutta fresca. Dal primo gennaio 2004 c’è il codice di identificazione per le uova e, a partire dal primo agosto 2004, l’obbligo di indicare in etichetta il Paese di origine in cui il miele è stato raccolto, mentre la Commissione Europea ha recentemente specificato che l’indicazione dell’origine è obbligatoria anche su funghi e tartufi spontanei”.

http://www.informasalus.it/it/articoli/dieci-allarmi-alimentari-giorno.php


Related Articles
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta