ALIMENTAZIONE SALUTARE

Marinare la carne rossa limita rischio cancro al colon retto

Scritto da CYBERMED NEWS
facebook Share on Facebook
Marinare la carne rossa può limitare il rischio di cancro del colon retto. E' questo il risultato di una ricerca francese che di fatto apre al consumo di questo alimento, che l'Organizzazione mondiale della sanità aveva classificato come potenzialmente cancerogeno per l'uomo. L'Oms, infatti, aveva raccomandato un uso massimo di 500 grammi a settimana.


La "ricetta magica" della marinata è fatta con un estratto di olive e uva, ricca di antiossidanti come resvetratolo e idrossitirosolo, che sarebbe efficace a ridurre il rischio di cancro al colon. E' proprio la soluzione acquosa di questo estratto, ricca di composti fenolici che hanno proprietà antiossidanti che riduce il rischio tumore e l'ossidazione lipidica nelle feci.

L'analisi è stata condotta sui topi. Negli esseri umani, invece, questa marinata consente di limitare l'aumento dell'ossidazione dei lipidi polinsaturi del contenuto fecale in volontari sani e ciò senza compromettere il gusto della carne. La ricerca vede la firma dei ricercatori dell'Inra (Istituto nazionale della ricerca agronomica), dell'Adiv (Istituto tecnico dell'industria alimentare della carne) e del Centro per la ricerca nell'alimentazione umana di Auvernie, ed è stato pubblicato sulla rivista Cancer Prevention Research.
 
http://www.federfarma.it/Edicola/Filodiretto/VediNotizia.aspx?id=17444&titolo=Marinare-la-carne-rossa-limita-rischio-cancro-al-colon-retto
 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok